Il grasso è un organo

Il grasso non è solo la principale riserva di energia dell’organismo, il grasso è un organo: studi recenti hanno dimostrato che è un vero e proprio organo, l’organo adiposo.

A differenza di altri organi, non è localizzato in un punto preciso, ma è presente in maniera diffusa nel corpo. L’organo adiposo è composto da cellule dette adipociti. Tali cellule sono raggruppate in lobuli, separati da setti fibrosi in cui decorrono nervi, vasi sanguigni e linfatici. L’abbondante vascolarizzazione fa sì che tutte le cellule contraggano un rapporto coi capillari per consentire una rapida comunicazione tra l’organo adiposo e il resto dell’organismo. Le cellule che formano il grasso, l’organo adiposo sono di due tipi:

  • Adipociti Bianchi: sono i più numerosi e sono deputati alla sintesi e allo stoccaggio del grasso. Inizialmente il grasso è contenuto in piccole gocce sparse nel citoplasma. Man mano che i lipidi aumentano si formano gocce più grandi fino a fino a che tutta la cellula si trasforma in una grande goccia di grasso.
  • Adipociti Bruni: sono molto abbondanti negli animali che vanno in letargo, ma in quantità minore sono presenti anche nell’uomo. Contengono tante piccole gocce di grasso. La loro funzione principale è produrre calore per combattere le basse temperature esterne.
L’organo adiposo: l’adipocita bianco e l’adipocita bruno

Si è visto che gli adipociti possono trasformarsi da bianchi a bruni e viceversa in base a vari fattori.

Numerosi ormoni (sessuali, surrenalici, tiroidei..) agiscono sul grasso, l’organo adiposo, ma sicuramente i fattori più importanti che determino la quantità e la composizione del grasso corporeo sono:

  • dieta,
  • attività fisica,
  • esposizione al freddo.

Quando si verifica uno squilibrio tra questi fattori, si tende ad ingrassare Le cellule che dissipano energia (adipociti bruni) diminuiscono e quelle che l’accumulano (adipociti bianchi) aumentano, portando a sovrappeso e obesità (art. cellulite e adiposità localizzata).

 

Sovrappeso e Obesità

Le sostanze prodotte dall’adipocita bianco.

In queste situazioni gli adipociti bianchi prima aumentano di volume (ipertrofia) e poi di numero (iperplasia). L’aumento degli adipociti bianchi, inoltre, comporta un aumento delle sostanze che producono (adipochine) che influiscono su assunzione di cibo, metabolismo e dispendio calorico, sistema cardiovascolare, apparato riproduttivo e sistema immunitario.

ln particolare aumentano leptina e adiponectina, che portano ad aumento dell’infiammazione, ipertensione arteriosa, sindrome metabolica, insulino-resistenza, diabete, aumento dei trigliceridi e aumento del colesterolo totale con bassi livelli di HDL. Si verifica, quindi, un forte incremento del rischio di malattie cardiovascolari (infarto, ictus..).

Inoltre, quando il grasso, l’organo adiposo aumenta in maniera significativa, alcuni adipociti possono andare incontro a morte per carenza di ossigeno. Per eliminare gli adipociti morti accorre una grande quantità di cellule del sistema immunitario (macrofagi), che producono a loro volta molecole ad azione infiammatoria, creando un circolo vizioso che aggrava la situazione.

La Bellezza è anche Salute!

Combattere sovrappeso e obesità non ha solo lo scopo di ottenere un aspetto estetico migliore. Significa anche rallentare l’invecchiamento, mantenere una migliore efficienza corporea e prevenire le malattie.

Considerato l’aumento dell’aspettativa, ha ancora più senso prendersi cura di se stessi per mantenersi sani e in forma leggi di più nell’articolo dedicato al Wellness.