La pelle

La pelle è composta da tre strati principali: epidermide, derma e sottocute.

Epidermide

E’ lo strato più esterno. Non contiene vasi sanguigni e, quindi, vive grazie al derma sottostante. il quale le fornisce ossigeno e nutrimento.

È formata da vari strati di cellule. In quello più profondo (strato basale) avviene la proliferazione. Man mano che migrano verso la superficie, le cellule subiscono un processo di trasformazione detto cheratinizzazione. Lo strato più superficiale (strato corneo) è costituito da uno strato di cellule morte appiattite, che vengono gradualmente eliminate dal corpo attraverso la desquamazione.

L’epidermide è ricoperta da un’emulsione di acqua e grassi a pH leggermente acido (film idrolipidico), prodotta dalle secrezioni delle ghiandole sebacee e sudoripare. Questo film mantiene la pelle morbida e ospita microorganismi benefici (flora cutanea) che contribuiscono a difenderla da funghi e batteri.

Derma

E’ il tessuto connettivo situato al di sotto dell’epidermide. I suoi componenti principali sono le fibre di collagene ed elastina che gli conferiscono rispettivamente resistenza ed elasticità.

Tali fibre sono immerse in una sostanza gelatinosa, di cui il componente principale è l’acido ialuronico, (vedi anche “la pelle e l’acido ialuronico”) che, avendo la capacità di legare a se molto acqua, contribuisce a mantenere il volume della nostra pelle. L’invecchiamento (cronoaging) e l’esposizione al sole (photoaging) portano ad una diminuzione del contenuto di collagene, elastina ed acido ialuronico. La pelle, quindi, tende a perdere tono e manifestare rughe (artic. “I 4 fattori responsbili dell’invecchiamento del viso“).

Il derma, inoltre, contiene vasi sanguigni e linfatici, fibre e recettori nervosi, ghiandole sudoripare, ghiandole sebacee e follicoli piliferi.

 

Sottocute (ipoderma)

E’ lo strato più profondo ed è composto da cellule adipose, aggregate in cuscinetti di grasso, che sono delimitati da setti fibrosi. Tali cuscinetti presentano una distribuzione differente in base al sesso.

 

La funzione

La pelle, oltre a separare il corpo dal mondo esterno, svolge importantissime azioni:

  1. termica: limita la perdita di calore e attraverso la sudorazione contribuisce a mantenere costante la temperatura corporea;
  2. meccanica: protegge il corpo dai traumi grazie al derma, resistente ed elastico, e al sottocute che forma un cuscinetto morbido;
  3. protezione dalle radiazioni solari: l’epidermide reagisce ai raggi UV aumentando il suo spessore e la produzione di melanina;
  4. barriera: verso sostanze chimiche, batteri, funghi e virus;
  5. immunitaria: contiene cellule del sistema immunitario che si attivano a seguito della penetrazione di agenti esterni;
  6. sensoriale: contiene fibre e recettori nervosi per caldo, freddo, pressione, vibrazione e dolore.