Rinoplastica non chirurgica

Il naso è la parte più prominente del viso e influisce notevolmente sull’aspetto. E’ normale che tante persone, a cui non piace il proprio naso, vogliano modificarne la forma. Se un tempo questo era fattibile solo attraverso la chirurgia, oggi è possibile modificarne l’aspetto senza ricorrere al bisturi grazie alla rinoplastica non chirurgica.

La Rinoplastica Chirurgica

Rinoplastica chirurgicaConsente di correggere tutti i difetti estetici del naso, sia congeniti che secondari a traumi. L’intervento può anche correggere i problemi di carattere funzionale come la deviazione del setto e l’ipertrofia dei turbinati. Nella grande maggioranza dei casi, però, viene eseguita per scopi prettamente estetici.

Anche se le cicatrici solitamente non sono visibili, in quanto collocate all’interno delle narici, è un intervento chirurgico a tutti gli effetti, effettuato in anestesia generale. La rinoplastica va a rimodellare le ossa e le cartilagini nasali. Solitamente rimangono ematomi e molto gonfiore, per cui deve passare qualche mese per vedere il risultato definitivo.

Nonostante il gran numero di soggetti che vorrebbero modificare il proprio naso, solo pochi si sottopongono all’intervento perché temono il risultato spesso artificiale o non vogliono affrontare i disagi e i costi di una procedura chirurgica.

La Rinoplastica Non Chirurgica (Rinofiller)

E’ un trattamento di medicina estetica nato negli ultimi anni, che si basa su iniezioni di filler come l’acido ialuronico per ottenere un miglioramento estetico del naso.

Grazie a questa tecnica è possibile:

  • modellare il dorso del naso per far far sparire la gobba (gibbo) o eventuali depressioni,
  • raddrizzare piccole deviazioni del dorso del naso,
  • modellare e sollevare la punta del naso.

Il trattamento è estremamente veloce. Il risultato è molto naturale e immediato. I leggeri gonfiori o piccoli ematomi, che possono prodursi con le iniezioni, si risolvono in pochi giorni. Spesso per ottenere un risultato ottimale conviene effettuare una seduta di richiamo dopo 2 settimane.

Rinoplastica non chirurgica
Rinoplastica non chirurgica

Rinoplastica Non Chirurgica versus Rinoplastica Chirurgica

La rinoplastica non chirurgica rappresenta un’ottima alternativa alla chirurgia, ma non è applicabile in tutti i casi. Può correggere, infatti, solo i problemi estetici, non quelli funzionali. In secondo luogo si basa sull’aggiunta di materiale per modellare la struttura del naso: non è, quindi, in grado di ridurne le dimensioni, anche se agendo sulle proporzioni spesso il naso sembra più piccolo.

I risultati, a differenza di quelli chirurgici, sono estremamente naturali e immediati.

La rinoplastica non chirurgica, purtroppo, non è definitiva. L’acido ialuronico, infatti, è un materiale riassorbibile anche se ha una durata molto elevata (in aree non soggette a movimento come il naso la durata è ancora maggiore). Il trattamento va, quindi, ripetuto dopo un anno circa. Va tenuto presente, tuttavia, che le iniezioni di acido ialuronico stimolano la produzione di collagene per cui spesso il trattamento successivo richiede meno materiale.

Infine la rinoplastica non chirurgica può avere un’azione preventiva. In alcuni soggetti la punta del naso si abbassa durante il sorriso per l’attivazione di alcuni muscoli facciali. Col tempo questo fatto può produrre una discesa permanente della punta. Questa problematica può essere prevenuta con il rinofiller eventualmente associato alla tossina botulinica. Il filler rinforza la struttura di sostegno e la tossina indebolisce muscoli facciali responsabili dell’abbassamento: si riesce così a bloccare l’abbassamento della punta del naso e se ne previene la discesa permanente.